Sito con messaggi della Madonna Addolorata del Perdono e di Gesù
Capitello di Cavarzere

 

HOME PAGE

PREMESSA

I MESSAGGI

LE FOTO

STAMPA

LIBRI

IL SITO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Cavarzere 28 Maggio 2003

Oh,figli prediletti,calmatevi,state calmi e ascoltatemi come sempre sono qui con voi e in tanti altri posti,sempre in mezzo ai miei figli,i figli sono cari al mio Cuore. E voi non credete,vi sembra una cosa assurda le apparizioni e i messaggi,ma sono veri figli miei. Queste persone qui,ce ne sono tante che non credono. Credete bambini miei,come il Credo che si dice nella Chiesa,che esiste il Paradiso; chi vi ha fatto nascere,figli prediletti: Dio Padre; chi vi ha cresciuto nel grembo: la Mamma; chi vi ha portato a compimento fino all’età dei vent’anni e anche venticinque, siete ancora bambini. Credete,figli miei! Credete ai messaggi,alle apparizioni,perché questo periodo e in tanti posti veniamo per convertirvi,per le conversioni,perché non sbagliate strada,figli,ecco perché vi dico sempre: il rosario tutti i santi giorni e la comunione chi può farla tutti i giorni ,perché bisogna farlo. Vedrete,figli miei,che passerà la bufera e verrà anche il sole.
Quanto bene che vi voglio figli,affidatevi al mio Cuore,affidatevi al Cuore di Gesù,vostro fratello,che piange ancora sangue per voi e voi L’avete rifiutato. Pensate a queste parole e mettetele in atto,ricordatevi che non dovete mai,mai dire di questo e di quello,mi capite figli, perché non è giusto;date amore,date amore,date amore,bambini,a chi non vi ama e pregate per loro,vi prego figli miei, in nome di Dio Padre e di Gesù vostro fratello e vostro Padre,non vi perdete per cose futili. Se avete un male,qualche dispiacere non lo dite in giro a questo e quello,inginocchiatevi in casa e pregate e confidate in Me,figli,perché Io vi sono vicina in quel momento,sempre e anche Gesù e Dio,cercate di capire e certe persone che sono qua,non faccio i nomi perché non sta bene,figli mettetevi bene in testa che queste sono le Mie parole,dell’Immacolata Concezione,come mi chiamate,la Madre Addolorata del Perdono perché la madre perdona tutti i suoi figli.
Bambina mia prega per tua figlia che vedrai che tornerà a casa. Lo so,che sei disperata,questo è quello che voglio farvi capire,vedete i figli come sono cari,ecco voi così siete cari al Mio Cuore e a vostro Padre Dio e a vostro Fratello;quello che fate agli altri lo farete a Me;date sempre speranza a chi ne ha bisogno,stringeteli,date loro un bacio,dite loro una preghiera perché ne hanno bisogno. Ci sono tante famiglie,figli,che hanno bisogno di preghiere,non di pane,non di allori e ori: preghiere! perché le famiglie sono tutte in disordine. Io questo vi raccomando da buoni fratelli e figli cristiani,da darvi una mano gli uni gli altri e amarvi e benedirvi come fratelli come una volta,tanti anni fa. Adesso siamo tutti presi dalla confusione,mettete da parte tutte le brutte cose e pensate alle belle,che arriveranno le belle. Figli,se sapeste come sono felice! Cari vi aspetto sempre,non importa che qui in mezzo ci sono delle persone un po’ fanatiche,un po’ prese solo chissà da che cosa;cosa volete cari figli, che siete
tutti nel mio Cuore,Io vi voglio bene tutti,non fatevi dispetti,figli,perché in una famiglia un padre,una madre quando i figli vanno d’accordo c’è amore,pace,gioia,felicità,questo è quello che voglio e lo vuole Dio Padre e Gesù,il Re dei Re. Un grazie ancora a delle persone che sono qui,perché questa figlia ha bisogno di tutto e ascoltate le sue parole,perché sono le mie parole. Ascoltate e seguite le orme di Dio Padre,figli santi. Io vorrei di più stare con voi, ma sento che mi è impossibile! Vi dico solo amatevi e accarezzate i figli quando dormono e quando ci vuole sgridateli anche,con amore,con calma e con tanta fede,fate conto che avete una croce,che già la portate tanto addosso; i figli sono figli, i figli santi. Visitate gli ospedali e le case di ricovero,portate la pace e l’amore alle persone anziane; datele un bacio da parte Mia e mi raccomando,figli,il rosario tutti i giorni! Non perdete mai una giornata di preghiera,perché se volete lo fate,come mettete tempo in altre cose,fate anche i rosari. Ecco una santa famiglia: prima del mangiare a mezzogiorno e alla sera un buon padre benedice i suoi figli e chi gli procura il cibo che è Dio Padre Gesù! Figli miei adorati chiamatemi e Io vi consolerò. “Eh! Mamma! Mamma! Che cos’è?Eh,l’ho capito!...No!...E perché tutto questo??”. Perché,figlia mia,ecco la disobbedienza cosa fa e Noi ne siamo mortificati perché l’acqua non corre il suo corso,và di traverso,pensate bene figli e non è acqua limpida,è torbida, figli,cercate di raddrizzarla voi nel corso giusto e correndo quest’acqua si farà cristallina come diamanti e il sole risplenderà e appariranno tutte gemme per voi,chi ha orecchio intenda. Adesso non posso dirlo,ma vi dico che vi amo tutti e anche gli angeli che sono qua e Gesù che vi è vicino,vostro fratello,non vi lascia un attimo. Mettete sempre un posto a tavola in più che Lui entrerà in casa vostra e non entra l’altra persona! Adesso vi benedico; ricordatevi
che avete una Mamma che vi ama, per qualunque cosa cercatemi e chiedetemi,
sono sempre vicina ai vostri piedi; chiedete,figli, e Io vi metto il manto sopra di voi, avrò cura di voi e i miei figli, i miei figli prediletti e anche quelli che non mi vogliono,quelli bisogna convertirli, pregate per loro e per tanti bambini che vengono ammazzati e per tante persone ammalate che non si fanno neanche un segno della croce, questi bisogna portarli a Dio con l’aiuto e la forza vostra della preghiera. Grazie figli,vi saluto, vi voglio bene, vi stringo a Me, ci vediamo il 4 perché questo è un posto che voi dovete venire da Me e Io vi santificherò nei Cieli presso Dio Padre nel Regno del Paradiso.
Oremus…(segue benedizione in latino). E la pace sia con voi e con tutti i miei figli e con tutti i vostri cari nelle case e nel mondo, amatevi figli e il rosario, pregate,pregate,pregate figli,siate benedetti,ciao figli! Ciao figli miei! Ciao……..!

   

 

Dal 6 Gennaio 2004
webmaster@cavarzeremadonnagesu.it
 
     
I LINK
E-MAIL

IL LUOGO