Sito con messaggi della Madonna Addolorata del Perdono e di Gesù
Capitello di Cavarzere

 

HOME PAGE

PREMESSA

I MESSAGGI

LE FOTO

STAMPA

LIBRI

IL SITO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CAVARZERE 4 Marzo 2004


Ciao figli vi abbraccio tutti, siete tutti nel Mio Cuore. Quanta bontà e nobiltà stasera vedo qui intorno, così mi piace, questo è l’amore tra fratelli e sorelle….ah, figli miei benedetti, non sono sempre le stesse cose, è sempre la mia più grande amore e bontà che ho verso di voi per avvicinarvi al Mio Cuore. Stasera sono dolce con voi, ecco figli…eh…figli santi per Me questo è un periodo molto, molto pesante, ma con Amore lo stesso e con grande affetto sono nei vostri cuori, però dovete promettermi anche voi, alla vostra Mamma, perché mi occorrono preghiere, tante preghiere in questo periodo, è sempre lo stesso, ma adesso in più. Ecco, vi chiedo, tutte le case, in tutte le case, quando recitate il Rosario, questo periodo, fate anche la Via Crucis, perché in tutte le case c’è la Via Crucis. Onorate Mio Figlio, onorate vostro Fratello, perché Lui si è dato tutto per voi e per tutta l’umanità, per tutti i peccatori e per tutti i non credenti e per tutto l’Universo, vi ha dato il Suo Cuore e anch’Io ve l’ho dato, datemi l’amore vostro, chiedete alla vostra Mamma, non fate del male al prossimo e in questo periodo fate tanti fioretti, li dedicate ai grandi peccatori, a quelli che odiano, hanno rancore. Lo pensate bambini miei, che voi non fate niente senza di Me e senza Dio Padre?! Ecco, se voi siete buoni, il Papà e la Mamma vi abbraccia e vi stringe sul Cuore. (ora la Mamma sta in silenzio per qualche secondo, che sembrano interi minuti) Ecco questo silenzio, è un silenzio d’oro per tutti. Non voglio mortificarvi questa sera, perché ne avete tante anche voi. Questo periodo, è un periodo di solennità, di grande unione e grande umiltà, perché voi lo sapete, aiutiamo tutti i sofferenti, tutti, aiutiamo tutti gli ammalati, perché ce n’è una qui vicino bisogna starle vicino e questa figlia l’ha capito perché sta soffrendo tanto e voi tutti ditele le parole belle a questa figlia…ah…perché lei non sa, ditele delle parole molto speciali, amorevoli, sempre socievoli, non le fate capire una cosa per un’altra che il peccato và a voi, intendete bene figlioli miei, adorati e sacramentati al Mio Cuore, perché le croci sono per tutte le case e questo è un mondo infame, ecco figli! E voi di questa città, paese, cercate da essere più obiettivi e più pratici, nella preghiera più calmi, più coerenti, più amorevoli verso il prossimo, non calunniate più, perché arriverà un momento…ah…figli santi capitemi, capitemi figlie! Siete tutti cristiani, tutti cristiani, non vi dividete figli, non dividetevi, perché siete tutti figli di Dio, non fate differenza, questo è un gruppo, quell’altro è un gruppo, io sono meglio, questo è peggio. Chi dice queste cose, le preghiere non valgono, anche se ne fate tante durante il giorno, le preghiere devono essere dette col cuore e non pensare cosa fare dopo, pensate a Dio Padre, che siete in una grande sala e Dio Padre è seduto lì con le braccia aperte e la vostra Mamma che viene vicino col Manto, che vi mette tutti sotto il Suo Manto, ecco cosa voglio dirvi…eh…ecco Roberto…ah…Roberto…parla ai tuoi amici, portali in Chiesa, fallo per la tua Mamma, prega figlio mio, pregate, crescete con l’Amore di Dio, siate benedetti tutti, tutti figli miei, gioventù, gioventù, ragazzi, pensate alla bontà di Dio e la luce che vi illumina, ecco, prendete la via di Dio Padre, non è detto che dovete farvi suora o monaca, ma nella santità e Dio vi aiuterà, come già vi sta proteggendo tutti…ah…Sei anni fa Alina, Febbraio, Marzo, 4, questo è un posto molto forte, non disgregatelo, perché vi conosco uno per uno…eh…questa è la via della santità, questo posto. Adesso siete tutti in subbuglio, ma verrà quello che Dio ha disegnato e non c’è nessuno, nessuno, nessuno che porta via le parole sante di Dio, per questo vi chiedo con amore da stare uniti, vi prego adesso c’è la Santa Pasqua, la Santa Pasqua, onorate il Signore, il Salvatore del mondo, onoratelo…ah…fatevi la Comunione in onore di Mio Figlio e chiedete a Gesù la santificazione dell’anima, dello Spirito e la pace interiore per tutti. Figli santi un ringraziamento a tutti, tutti, anche chi non c’è qui, perché verranno ai miei piedi. Ecco…la vostra Mamma è affaticata, ma dovete capirmi quello che sto avere per avere e pregate figli, pregate, pregate, non dimenticate le persone anziane che sono nelle case di ricovero, gli ammalati negli ospedali, questo periodo, con dolcezza, con un bacio e un sorriso, loro sono felici, li fate felici, come pure la vostra Mamma e Dio Padre, datemi tante preghiere, datemi tante preghiere figli che le porterò a Dio Padre, facciamo tutt’uno, facciamo una grande festa, grande preghiere. Figlia….”Mamma non farmi vedere più cose che non voglio…ah…ancora…è rosso…fuoco….và bene Mamma…e non me lo chiede nessuno, quale preti?!....Acqua….mh….” Il mondo è tondo figlia, ricorda queste parole, il mondo è tondo, il mondo è rotondo, è tondo, da buon intenditore, intendete bene e capite. Figli miei, vi auguro una Santa Pasqua, ma con grande preghiera, perché ci rivedremo presto, ma sono molto addolorata e incomincia il travaglio dell’Agnello, di vostro Fratello. Ecco, quello che vi ho detto, preghiera, preghiera, tanta preghiera, siamo cristiani, cristiani, perché il mondo è tutto in subbuglio…eh…ecco figli miei…eh…non fate agli altri quello che non vorreste per voi e amatevi come Dio comanda, come il Padre che ama i suoi figli. Adesso vi saluto e vi benedico dal Mio più profondo del Cuore e quello di Dio Padre, Gesù, siate felici, meditale queste parole, non è sempre quello, perché la Mamma raccomanda sempre i suoi figli…ah…accontentatemi figli, accontentatemi, accontentatemi! Prendete le difese del Cristianesimo, prendete voi che state crescendo con grande amore e grande umiltà figli miei, ho detto con dolcezza che vi parlo e finirò con dolcezza, non posso dire di più, vi dico solo pregate figli, pregate e pregate con grande Amore e grande umiltà, perseverate e adorate Dio e chi è più debole di voi, amateli, voletevi bene voi, perché amate anche gli altri così, avete capito figli miei? Vi metto sotto il Mio Manto e vi do una grande benedizione, questo vale per tutto il mondo, per tutti, tutti siete miei figli…Oremus…(segue benedizione in latino)…e la pace sia con voi e con tutti i vostri cari, la Mamma vi ama, ciao figli miei, ciao figli, ciao adorati, bambini…………………………………………………..

Parla Padre Pio:
….vicine, pecché nessuno me verrete e Io stonghe insieme a voi, quante persone stanno a cà e dicono “non è ancora finita?” eh?! ve facesse vedè io a voi, voi esse na messa longa cinque ore, cinque ore na messa longa. Ce ne stanno nu pochi cà in mezzo eiii…(ride)…Padre Piuccio u sape, ma che vulite fa, ecco che vulite fa, chesta è la prassi della vita (sorride)…cari picciotti miei, bisogna faticà duro anche pe conversione eh!? E chi se converte u tiempo d’oggi?!! A machina, o discoteca eh, eh, ma vo vedè quanti guaglioni stanno dinto a discoteca eh!? che votece aggio ille a den dì, faccio vedè che le faccio ferà, ma voi che state accà, pregate figliucci miei sa, perché Padre Pio ve segue passo passo eh?! Io stongo sempre insieme a voi pecché tengo o lascia passà da lo Signore, vado dappertutto e origlio dappertutto eh, eh e vedo pure quanno contate i soldi, non arrivo accà non arrivo allà eh? (ride) State tranquilli ca tutto lassate a questo munno a do stonghe io accà vicino o Signore se vedeste che bello che è, che ve pentite quanno venite qua, ammucciate soldi, ammucciate soldi…o sapite che facevo io? Rubavo a natro e portavo a natro più povero, hai capito o no?!! Ho fatto sempre questo, pure o magnà prendevo, pure o magnà (ride) eh, Padre Pio ha fatto sì (ride) e me sgridavano e dicevo “ no sacce niente”…che state a fa voi, se tenete in più datelo ai poveri, ai poveretti, ecco, questo dovete fa! Prendete e portate ai poveri, avete capito?!! Eh?! Vo aggio parlato italiano mò eh?! Speremo che avete capito (ride). Grazie de preghiere che me fate tutte le sere, so tanto felice, pecché mo volete fare nu monumento pure a me qua eh? (ride) se ve lassano a terra qua, sa quanti calci che ve prendite (ride tanto) Padre Pio, state tranquilli che Padre Pio ve segue co bastone ne tira in capa a tutti (ride) ce voleva nu poco de talleria cà vicino ei, me parete tutti ni musi qua, i musi, che avete fatto eh?! su co a vita eh, eh, Padre Pio ne ha passate sà, tante, tante, tante e stongo cà mò so contiento, avete capito o no?! Così a da fa pure voi, pregate a Mammarella tanto, o Signore Gesù e o Dio Padre e quello è quello che ci protegge e a Mammarella nostra non va scordate, fate lu rusarietto tutti i iuorni pecché è brava, capito? pecchè Io o saccio ve te tutto sotto o Manto cà, eh?! Ecco e pregate mo eh? pecchè o Signore è in Passione e sta a soffrì pe tutta l’umanità aete capito? mò Padre Pio se ne va e v’accompagna pa a strada eh?! Eh?! Stammoce buoni ah?! Stammoce buoni! Arrivederci, tanta pace gualiò ah?! Pace da vostro fratello e padre e amico e tanta pace……………….

   

 

Dal 6 Gennaio 2004
webmaster@cavarzeremadonnagesu.it
 
     
I LINK
E-MAIL

IL LUOGO