Sito con messaggi della Madonna Addolorata del Perdono e di Gesù
Capitello di Cavarzere

 

HOME PAGE

PREMESSA

I MESSAGGI

LE FOTO

STAMPA

LIBRI

IL SITO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CAVARZERE 4 Aprile 2004

Ciao figli miei, questa è una giornata importante per Me: il 4 di Aprile di sei anni fa e il 4 Maggio, questa figlia non voleva neanche vederMi, aveva paura, ma Io l’ho presa con grande amore e così dovete fare voi con i vostri fratelli. La vostra Mamma è stanca, non sono stanca di voi, sono stanca perché per Me è un periodo molto triste e voi lo sapete, però se voi volete potete aiutarMi con le preghiere. Voi adesso dovete aiutarmi perché vostro Fratello Gesù, lo stanno condannando, questa è l’ultima ora, ma prima del fatidico “si”, ha acconsentito alla sua crocifissione. Vi dà la Pace figli onorateLo, lodateLo e amateLo e perdonate anche voi, perdonate figli, ma con cuore pieno d’amore e pieno di gioia per i fratelli e per tutti. Ecco, vi avevo detto che oggi dovevate andare per tutte le case a portare la Pace con l’ulivo, non l’avete fatto tutti, no, per quale motivo? Perché figli miei? Come devo prendervi più? Perché mi fate questo? Siate coerenti, siate uniti, uniti tutti insieme, gridate per le piazze, per tutto il mondo, fate fiaccolate in onore di mio Figlio e vostro Fratello, perché ha dato tutto per voi. Figli benedetti, figli miei siate calmi, non urtatevi come i cocci, lo capite i cocci che sono, non devo dirvelo. Fate tante preghiere, tante, perché le preghiere sono il sangue di Gesù, Mio Figlio. Adesso figli santi, in questa Santa Pasqua, vi raccomando non andate in giro per le strade, siate uniti nella fede, andate a pregare nelle chiese, nei posti di preghiera, ma la preghiera molto profonda, quella che viene dal cuore, perché la preghiera deve essere detta e meditata con il cuore, con la mente e con tutto verso Dio Padre, verso il Santo Salvatore, vostro Fratello. Egli si è donato a voi: ripagatelo con un po’ di fede, un po’ di amore, un po’ di speranza. L’acqua della fonte è cristallina, l’acqua del ruscello è limpida, l’acqua ferma è molto pesante, capite queste parole. La fonte, l’acqua del ruscello è la fede che corre per tutto il mondo. Portatemi persone, portate la vostra Santa Madre, la Genitrice del mondo, del Creatore, del vostro Creatore. PortateMi i giovani, non vi chiudete nel guscio come state facendo, aprite i vostri cuori, apriteli a tutti, agli anziani, adolescenti, ai bambini! I bambini sono il Mio tesoro e i giovani! Ecco, voi genitori, dategli una disciplina ai figli, baciateli quando sono a letto, mettetevi a sedere vicino e parlategli da fratelli e sorelle. Lo so che i genitori sono tanto presi di qua e di là, ma i figli sono molto cari, voi dovete prenderli con le buone. Portateli a Messa, portateli a Messa da piccoli! No che li battezzate, comunione e dopo sono là! Mamme, genitori, figli tutti, nonni, zii, i bambini devono crescerli in santità di Dio da piccoli, perché quando sono grandi la fede la perderanno e noi dobbiamo convertire con le parole sante, con la gioia nel cuore, con la fede dentro il cuore! No a parole, no a dire “ma si, io prego in chiesa”. Ecco, bisogna andare in chiesa a farsi la comunione, bisogna riempirle le chiese e pregare per i sofferenti e per tutti quelli che vengono trucidati, senza un perché, innocenti; ma cercate i posti dove sono Io, perché hanno bisogno questi posti, qui, ed altri posti. Io farò miracoli. Pregate figli, abbiate fede in Dio, perché Dio è grande, è luce, è serenità, è Pace e Amore, per tutti, per tutti! Convertitevi! E pregate per le conversioni dei sacerdoti, pregate per i vescovi, per il Santo padre, per tutti, per gli anziani, per gli ospedali che sono pieni. Con le preghiere si fabbricano cuori sinceri, umili, pieni d’amore verso il prossimo, pieni di speranza, da dare luce agli altri. A chi non crede, parlategliene! Non importa che vi prenderanno in giro, fatelo per Me, perché in questo periodo mi occorre tutta la vostra collaborazione! Gente di questa città a Me cara, venite a Me, andate in Chiesa e in Chiesa tutti uniti, non coi rancori anche in Chiesa, no figli! A Dio no gli sta bene questo! Gesù amava la pace, erano tutti uguali per Lui. Figli, bestemmiatori…ah…non bestemmiate, non calunniate, non dite false testimonianze. Fatelo perché Gesù risorgerà, risorgerà sul Tabor e verrà una grande luce. L’oscurità non la vedete se siete così molto affettuosi gli uni gli altri, pieni di gioia. Amatevi, onorateMi, siate coerenti, pieni di luce, il cuore libero che vola nel cuore dei fratelli, irradiate luce nei cuori!! Questo voglio. La Mamma è stanca stasera e lo sapete perché. Ecco, adesso vi raccomando tante preghiere questa settimana, tante. Non dimenticate Gesù. La Passione di Gesù, perché è una cosa molto forte e le sofferenze del Cuore sono ancora più forti, Io sto soffrendo, sto soffrendo insieme a Mio Figlio, ecco…Me lo metteranno sulle ginocchia, tutto rotto, Figlio mio. Pensate mamme anche voi, pensate a queste parole, meditatele, Io vi aiuterò, vi metterò la pace, ma aiutateMi, perché in questo periodo sono molto, molto affaticata e mi occorre la serenità del vostro cuore. Non portate i genitori nelle case di ricovero, lavategli i piedi, metteteveli in braccio, perché quando venite davanti alla corte di Dio Padre, ecco, non voglio dirvi altro. Non buttateli nelle case di ricovero, perché dovete essere libere per andare a spasso, è tutta una tradizione, solo tradizioni, ma non la tradizione del cuore, ma quella del male. Svegliatevi, perché quello che fate, vi verrà fatto figli. Non dico che non dovete divertirvi, potete farlo anche perché c’è tutto adesso nella vita, non vi manca niente e il buon Gesù e Dio Padre vi è sempre, sempre vicino per tutto e tutti. Dategli soddisfazione, dategli amore, perché Lui è luce, è serenità, è amore. Adesso la Mamma và via, và via. Vi amo con tutto il Cuore e vi benedico in Nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo e la pace sia con voi e in tutte le famiglie, tutte. Che scenda lo Spirito di Dio Padre in tutte le case, amen. Ciao figli miei benedetti, ciao figli, la Mamma vi ama e vi stringe forte sotto le sue braccia e nel Cuore vi cullerà, ciao.

Ora parla Gesù:
…davanti a voi con le braccia aperte, con le braccia aperte, venite a Me, pecorelle mie, siateMi vicini in questo momento, vi cullerò: è il vostro Gesù. Non vi arrabbiate e non calunniate, siate in preghiera, cullateMi insieme a voi, ho bisogno in questo momento, siate miei veri discepoli, perché il Mio Cuore brucerà, brucerà di grande Amore per voi, unitevi e perdonate tutto, perdonate perché Io sono in voi e voi siete in Me. Fatelo per vostro Fratello crocifisso, crocifisso, Gesù, il Santo Salvatore, il Santo Redentore, la Croce è la mia vita, è la vita di tutti, tutti abbracciatela, stringetela a voi, aiutateMi così e parlate in grande umiltà, in grande fede e fiducia, Io vi sarò sempre Amico, Fratello, Padre, tutto. Adesso vi do un bacio a tutti qui, a tutti un bacio del grande Amore di Gesù. Vi benedico. Tanta pace, pace, pace, pace, pace. Pregate, perché i miracoli avvengono e non bisogna mai smettere di pregare, perché Dio Padre, Mio Padre e vostro Padre e Padre di tutto l’Universo vi sarà da Tutore in vita e in morte. Chiedete al Padre Mio, Egli ve lo concederà, ma con grande amore e grande umiltà e perseveranza, fatelo e pregate, pregate figli, fratelli, pace, pace, pace…pace.

   

 

Dal 6 Gennaio 2004
webmaster@cavarzeremadonnagesu.it
 
     
I LINK
E-MAIL

IL LUOGO