Sito con messaggi della Madonna Addolorata del Perdono e di Gesù
Capitello di Cavarzere

 

HOME PAGE

PREMESSA

I MESSAGGI

LE FOTO

STAMPA

LIBRI

IL SITO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Cavarzere 4 Settembre 2004

Parla Gesù:
…questo è un mondo perverso e non dite che sono Io figli miei, non sono Io, perché Io sono il Padre della Misericordia, sono il Re dell’Universo, Io vi amo di un Amore immenso e di una gioia profonda, ma voi siete lontani dal Mio Cuore, non so più come rivolgerMi a voi, sono qua vivo in questo momento, ho il Cuore angosciato per la perdizione dell’umanità, del mondo, i miei figli innocenti periranno per colpa dei grandi, i grandi condottieri ma non della pace, del male figli miei. Venite dal vostro Gesù, da Dio Padre, venite da Me, consolate il Mio Cuore, perché vi porterò nell’eternità, l’eternità della pace , dell’amore, della gioia, della carità e di tutta la luce nei vostri cuori. Sono sempre le stesse parole, non giudicate che sarete giudicati, amate che sarete amati, benedite che sarete benedetti, umiliatevi che sarete esaltati, date la mano a chi non può, datela figli miei, perché Io ve la darò doppia a voi…eh…figli benedetti del Mio Cuore, sono il vostro Dio, il vostro Gesù. Qualcuno dirà: “ma questa cosa , cosa mai, cosa si è messa in testa?” Sono Verità, la Luce, sono Via, Verità e Vita, ascoltate queste Mie parole, ascoltate Dio Padre, Io sono buono con voi e vi amo, ve l’ho dimostrato e ve lo dimostrerò nel pieno senso delle parole e dei fatti. Voi, siete voi che vi siete allontanati da Me, siete voi che siete lontani da Me, avvicinatevi al Mio Cuore, un padre fa tanto per i suoi figli e Io non so più cosa fare. Prendete Me, no il male, prendete Me che vi porterò nella luce, prendete il Mio Cuore che è già trafitto e trafiggerà tutto il corpo, ma l’anima salvatela figli. Qui sulla terra è un tormento, è tutto un tormento figli miei, è tutto un dispiacere, sofferenze, Io ve le allevierò. Cosa fa un buon pastore se perde una pecora? Corre a trovarla e abbandona le 99 pecore, questo voglio dirvi Io! Venite a Me convertitevi e vi farò un castello nel Paradiso, in Cielo. Ricordatevi che questo è un passaggio, un passaggio sulla terra e andando avanti, andando avanti salite, salite, non salite la strada che vi porta alla perdizione, siete in due sgabelli, nel male e nel bene, perché i ricchi sono nel male e nel bene. A Me fa comodo la carità, l’umiltà, perseveranza, il povero che lo farò ricco, ma ricco d’Amore, ricco di pace, le allevierò le sofferenze, in Paradiso c’è un posto per lui e per tutti quelli che seguono. Io vi amo figli, questa è una promessa fatta, il Padre mantiene le sue promesse, nel bene non nel male. Svegliatevi figli, svegliatevi! Gioventù, figli cari, che mi siete cari, unitevi al vostro Gesù, gremite le chiese, le chiese, onorateMi, Me, la Mia Santissima e vostra Madre, la Madre delle madri, dell’Universo, la Regina del sole, della terra, della luna, delle stelle. La corona di Mia Madre nella testa non deve spegnersi, la luce non deve spegnere. Figli, fratelli, unitevi, date i cuori a chi non ne ha, aprite i cuori a chi sono induriti, venite a Me cuori induriti che Io vi fortificherò quel po’ di fede che avete e così non và persa, perché il male avanza, avanza sempre di più. Sono da solo, pochi sono quelli che mi seguono, aiutateMi perché Io sono il bene, la vita e il bene, aiutateMi figli, ve lo chiede il vostro Gesù e Dio Padre perché sono qui vicino a voi, non potete vedermi, non possono vedermi tutti, ma mi sentite e onorateMi, perché Io onoro voi in vita e in morte, sarete nelle mie braccia, vengo giù una schiera di angeli, Io Dio con la mia Santa Madre e vi porterò nella gloria. Pace figli miei, benedetti, il vostro Gesù vi ama, divulgate perché non c’è più tempo e voi l’avete capito, il cerchio si stringe e voi stringetelo nel bene, figli santi, onorate il Nome Santo, il Re della Pace. Vi amo, non vi abbandonerò, non vi abbandonerò perché siete in Me e Io sono in voi, parlateMi, parlateMi anche se non Mi vedete, parlateMi che Io vi ascolto, Io so tutto, le vostre pene, le vostre gioie, tutto so, voglio che Mi chiedete, perché Io sono buono, buono coi buoni, più buoni coi troppo buoni. Ecco figli, vi do una forte benedizione a Dio Padre, in Nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo e la pace sia con voi figli miei, pace figli, pace, pace, pace…
…e tutti i bambini, il massacro, pagheranno gli innocenti, ma verrà il tempo che loro non avranno il terreno sotto i piedi che li reggerà per quello che stanno facendo, alborie di poteri, poteri, poteri, ma sapete che tutto lasciate qua, lasciate tutto. Il primo qui sulla terra, i grandi, grandi che si credono grandi, avranno la più misera capanna nei cieli, neanche una misera capanna, esalterò i piccoli, i poveri, gli emarginati, i miseri, quelli verranno esaltati, quelli che faranno la mia volontà, gli annunciatori di pace, ecco! Renato, tu sei grande agli occhi del mondo, Io ti onererò, Dio Padre e questa figlia anche ti adora, sei con Me, vedi cosa succede giù nel mondo, la Mamma ti è vicino, vedi, ecco! Onoriamo questi figli morti, questo figlio che ha avuto tante eresie dal popolo inumano e li ha perdonati, anch’Io li ho perdonati, ma devono essere processati in tutto, lui è un santo è nelle braccia della mia Mamma e nelle mie braccia, adesso è con voi qua, fategli onore.
(Ora è Alina che parla) “Ciao Renato porta la pace anche dall’altro, tu non si stato creduto, ma la Mamma ti ha nelle braccia, hai fatto tutto il mondo di questo posto una pace, io ti ho sempre pregato Renato, non ti conoscevo, ma avevo una grande pace dentro quando ti nominavo nel mio pensiero, io ti stimo come un fratello che ha avuto tanto coraggio a dare la pace per mezzo di Maria, la nostra Mamma Benedetta, annunciatore di pace e umiltà e sofferenze che hai avuto, adesso le tue sofferenze, diranno: ecco era vicino alla Mamma, perché non ha guarito. Non lo capiscono questo, i fratelli che le sofferenze sono la pace per gli altri, per le altre persone che non credono, le sofferenze sono l’alleviazione di Dio Padre nelle sue sofferenze e la gioia di Dio Padre, Lui le allevierà, non ce le fa sembrare dure, però bisogna averle, ecco fratello mio ti lascio con tutto il cuore, ti lascio con l’amore del mio cuore verso la tua persona, ciao Renato a presto…”

“ Richiami materni della Mamma Celeste “
Cavarzere 4 Settembre 2004

EccoMi figli, ciao a tutti, la Mamma vi ama. Finché potete figli e finché posso venirvi a trovare, non mancate bambini miei, perché è un onore per Me e per voi queste visite così frequenti, dappertutto il mondo non solo qua, ma vedo che vi siete stretti insieme come colombi, questo Mi fa piacere, ci vuole ancora più saggezza, un po’ ancora e poi siamo a completo. Lasciate l’acqua che corre come corre perché arriva e si ferma. Voglio dirvi, se non capite, lasciate i cuori che corrono nel bene, perché il resto lo faccio Io. Sono molto dispiaciuta oggi, perché stanno succedendo cose molto brutte e vanno di mezzo gli innocenti, per questo unitevi figli, siateMi vicino col cuore, aprite i cuori induriti figli, che ce ne sono molti, non venite solo a curiosare, perché è peccato mortale, non fate della fede…non voglio dirvela questa parola, perché mi dispiace che siete i miei figli prediletti e figli di Dio Padre, perché Lui prima di generarvi, vi ha già fatta la vostra immagine come dovete nascere. Figli miei, dolcemente vi parlo stasera, ma capite bene le mie parole, fra non molto, non posso darvi più due messaggi al mese, non so quando verrà, perché Io vorrei tutti i giorni parlarvi, perché il Mio Cuore è Sacro per i miei figli, purtroppo c’è una pausa, una pausa, capite? una pausa, perché la vostra Mamma è stanca, non di voi, ma ha altre cose da fare, portarvi alla conversione e voi mi aiuterete forte con le preghiere, pregate per il Santo Padre che è un mio figlio prediletto e un santo, il Papa. Voi sacerdoti, figli del Mio Cuore, aiutate la Chiesa, non mettete dubbi, non abbiate dubbi, perché siete sulla terra per portare anime a Me e a Dio, no per allontanarMi dalle anime, non mettete dubbi sulle apparizioni, fate le Mie opere e quelle di Dio Padre, perché sarete ricompensati. Voi siete i miei prediletti sulla terra, non tutti, non tutti sono coerenti alle apparizioni, non tutti credono. Mettete un maestro a tavola e i suoi alunni fanno quello che dice il maestro, qualcuno si ribella, quel qualcuno ha fede e tanti vanno alla rovina, perciò miei figli consacrati voi siete la mia pace, il pilastro della Chiesa, onorateMi, onorate Dio Padre, i fratelli, non siate solo superflui, non lo dico per tutti questo, perché non tutti sono cattivi, cattiveria, figli miei consacrati vi siete consacrati, avete creduto al Credo, ecco cosa voglio dirvi, avete le mani bagnate del mio olio, l’olio consacrato da Dio, fate le croci, date la comunione con l’Amore, non buttatela in mano come uno strofinaccio, perché è il Corpo di Mio Figlio consacrato. Adesso voi, tutti figli, quando fate la Comunione mi sembra che mangiate una caramella, ecco cosa voglio dirvi, ci si prepara prima con amore perché la Comunione ve la do Io, non abbiate paura che non prendete malattie perché è la Mia Mano Consacrata che vi benedice il cuore, la bocca, la gola e scendo nel vostro corpo, nel vostro cuore. Questo voglio Io, attenzione figli prediletti molto a Me affiatati non dubitate mai di niente, perché il mondo è grande, ma è anche piccolo, per i grandi è piccolo, per i piccoli è grande, l’universo, capitele queste parole. Stasera siete in comunione di grande preghiera con quei figli benedetti come voi, questo è un disegno da andare avanti, tutto era scritto figli, e vi dico che qui ho mio figlio l’ho sempre amato, ma l’hanno dilaniato, Renato, l’ho preso nelle mie braccia, non dubitate figli di lui, perché è volato da Me, nel Mio Cuore, ha fatto le mie opere e quelle di Dio Padre, anche voi comportatevi da figli, da figli. Ricordate, pregate e non dimenticate la mia festa, onorateMi come avete deciso, perché Io quel giorno sarò qui, Io, Gesù, Dio Padre e tutti gli apostoli, non dimenticate le preghiere il 20, non dimenticate il cenacolo di preghiera, onorate, onorate che sarete onorati. Non dimenticate le persone anziane che stanno male e hanno bisogno di una dolcezza, una parola di dolcezza. Figli benedetti volete i miracoli, i miracoli avvengono, ma buttatevi a faccia per terra, perché non c’è più tempo, non abbiate solo pensiero per le robe vane, figli, giovani venite alla vostra Mamma, a Dio Padre che vi fortificherà nel bene e fate le famiglie sacre. Unitevi nella santità, nella sacra famiglia e questa verrà fra non molto, ma aiutateMi, pregate intensamente, pregate figli cenacoli di preghiera più forte, più forte, perché il nemico sta prendendo molto terreno, molto terreno e il terreno e voi dovete aiutarMi, perché noi siamo da soli. La vita è molto breve sulla terra, beato chi farà del bene, perché quando morirete muore il corpo, no l’anima. Ecco vi vedo come oggi, come siete adesso, avete famiglia, c’è sempre pace, tanta pace, beato chi è povero di spirito, chi è nella carità e nell’umiltà, ecco, ma gli immondi esistono sempre, perdonate le offese, perdonate chi vi offende, perdonate figli, perché Io ne farò una grande capanna a voi, Io farò la vita santa, tutti siete santi se lo volete. Parlate a Me, a Dio Padre e a Gesù, perché sono sempre, siamo insieme a voi, non potete vederci, ma voi chiamateci, bussate alla porta, i mali avvengono, le malattie, ma è il pane della vita e Io vi allevierò le sofferenze, perché sono tante sofferenze nel mondo. Figli miei unitevi, date l’esempio ai giovani, voi anziani, perché proprio voi anziani non credete, avete perso la fede, sapete perché? state troppo bene, il benessere vi ha portato alla deriva e non date l’esempio ai giovani e i giovani si stanno perdendo, quelli per Me sono angeli, bisogna portarli a Me e a Dio Padre. Figli miei, pregate che non avvengano catastrofi, che fermiamo, il serpente lo fermeremo, unitevi nel Santissimo Nome di Dio Padre e dell’Universo che vi porterò nella gloria dei cieli, tutti, santificate le famiglie in Nome di Dio Padre, santificate le famiglie, non dovete privarvi di niente, ma fare attenzione con le parole, ecco e stare uniti nella carità e Io vi benedico il vostro benessere perché siete uniti e ne fate parte chi non ne ha, questa è la carità e perseverate in Nome di Dio Padre che vi ama, che vi ama, vi ha dato il Suo Cuore, ama come Me, vi ama come ama Me, sua Figlia, sua Sposa, ama tutti Gesù e Dio, Dio degli dei, tutto il bene il sommo bene, il Creatore del mondo e di tutto. Vi saluto figli miei, vado via con rammarico nel Cuore, ma sono sempre qua, in qualunque posto, in qualunque momento. Ci vediamo il 28 con la speranza di darvi delle grandi notizie. Fate bene ai poveri e non calunniate nessuno. La Mamma vi benedice, sono qua con Gesù, vostro Fratello col manto tutto rosso e la veste bianca e il Cuore insanguinato, Lui vi sta toccando uno per uno, chiedete in questo momento e Io vi ho messo il Mio manto su di voi per proteggervi da tutte le eresie, da tutto. Siete tutti sotto il Mio manto, anche quelli dell’altro mondo, tutto il mondo è sotto il Mio manto. Vi benedico figli a voi che siete qua e anche quelli non presenti, perché stanno pregando in un altro posto e tutto il mondo intero, pace nelle famiglie, anche chi mi chiude le porte sul viso, Io sono dietro di loro nelle case che li accarezzo e li bacio, tutti figli santi, in Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, pace e onore dalla Mamma, la Vergine Immacolata, la Mamma Addolorata come mi chiamate, sono Io la Mamma, l’unica, la protettrice di tutto il mondo, di tutti i popoli, la croce santa sarà con voi, pace figli, ciao bambini, ciao, a presto e pregate figli, pregate, pregate…


   

 

Dal 6 Gennaio 2004
webmaster@cavarzeremadonnagesu.it
 
     
I LINK
E-MAIL

IL LUOGO