Sito con messaggi della Madonna Addolorata del Perdono e di Gesù
Capitello di Cavarzere

 

HOME PAGE

PREMESSA

I MESSAGGI

LE FOTO

STAMPA

LIBRI

IL SITO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Cavarzere 4 Gennaio 2005


Gesù dice:
Dall’umanità quante volte vi ripeto che Gesù il pellegrino è molto mortificato per darvi l’onore di essere miei figli. Ve lo ripeto figli miei, venite sempre a Me, venite nel Mio Cuore, non con grandi cose, con una grande gioia verso le persone, umiliatevi, umiliatevi che sarete esaltati nel Mio Cuore, non fatemi stare male figli miei, perché la Mia vita è tutta un tormento, è tutta un tormento, accoglieteMi nelle case, accoglieteMi, pregate per i sacerdoti, pregate figli miei, perché questo Io voglio, perché i sacerdoti sono il Mio Essere, sono i figli miei prediletti, voi li schivate, perché?! Perché non andate a Messa?! Perché vi è antipatico il sacerdote, vi è antipatico questo e quell’altro, ma non pensate a Me, che sono Io sull’altare, sono Io, Gesù in quel momento?! E poi, perché fate così?! Ecco, riempite le chiese fratelli miei, riempitele queste chiese, fate tanti cenacoli di preghiera, perché il mondo è quello che sta venendo. Non voglio mortificarvi, perché voi non siete delle persone avide, mi piacete in questo momento, perché venite a vederMi e a farMi compagnia, a Gesù, perché sono qua di rimpetto a voi. Ecco, quante cose vorrei dirvi, quante cose ho da dirvi figli miei, fateMi un piacere: mettetevi uniti, uniti per l’eternità, uniti, perché Io il Santo Padre, il Santo Salvatore, il Dio dell’Universo, no, no, perché non posso dirlo! Io vi amo! Io vi amo! LodateMi, lodate il vostro Dio, che sono Io, perché il tempo non aspetta altro tempo! E chi è con Me gli verrà salvo tutto, lo porterò sulle Mie braccia e lo scanserò da tutte le catastrofi. Voi credete che è una favola, vi ripeto che non è una favola, figli. Figli miei benedetti, non abbiate vergogna di Me che sono Iddio, Iddio Santo, Iddio che ha creato tutto l’Universo e il mondo, Iddio che ha creato Adamo ed Eva, Iddio che ha portato via il peccato originale dalla vostra persona, tutti siete stati, tutti siete stati miei figli e lo sarete per l’eternità, perché Gesù, l’Agnello Mio Figlio, ha preso tutti i peccati del mondo e adesso salviamo, non vi preoccupate, non vi preoccupate, perché questo doveva accadere, era scritto, facciamo in tempo figli miei! In Nome di Dio che sono Io, dell’Eterno Padre che sono Io, la Misericordia sono Io, la luce sono Io, tutto di Me, osservate i Miei comandamenti, osservateli figli, perché “mille non più mille”, “ mille non più mille” e voi siete già preparati e non per questo dovete adesso stare male, no figli miei, perché chi è in Dio, nella santa fede, verrà liberato da Me stesso. Questo è un messaggio per tutti, anche per “ l’altro mondo” come dite. Quante parole invano che ho detto, quanta ipocrisia che hanno fatto, quanta lussuria, ecco, nell’Amore Mio Mi avete offeso, Mi avete offeso, ma Io ho perdonato, perdonerò e il male andrà via e verrà una grande luce per tutta la terra e per tutto il mondo e l’Universo. Per questo vi dico: siateMi stretti sul Mio Cuore, amate Iddio, lodateLo, amateLo e lodateLo Dio Padre, che Io sarò sempre con le braccia aperte sul vostro cuore. La pace sia con voi, figli miei. Sono molto addolorato anch’Io, un Padre che ha visto tanti suoi figli perire sotto i suoi occhi e ricordatevi che c’è il bene e il male e il male quando prende, distrugge, ma Io li farò rafforzare, li farò santi, perché solo così si sono salvati, perché andavano tutti alla perdizione, già lo erano. E adesso pregate per i bambini, pregate figli miei, ve lo chiede un Padre, Dio Padre sono, Dio Padre! E dopo non chiedete: “Dio, perché mi hai fatto questo?!” Non sono Io, non sono stato Io, non volete venire da Me?! No! Volete prendere le vie scorciatoie, le vie belle, ma ricordatevi, questo è un mondo di passaggio, la vita è bella nell’Alto dei Cieli, nella Mia Reggia, nel Paradiso, non mortificatevi con nulla, figli benedetti, perché sono il Pane della Vita, Io, Io sono il Pane della Vita, sono Dio, Gesù e lo Spirito Santo, tutto in Uno. Vi lascio la pace figli, vi do tanta pace con la speranza che siate onesti in voi stessi e con i fratelli che incontrate, perché nel mondo c’è solo ipocrisia, calunnie, rancori, odi; questi fanno male, questi fanno male figli! E voi dovete essere incolumi di questo, dovete avere pazienza e pregare tanto. Il Buon Gesù, che sono Io, non Mi giudicate male, perché sono un Padre che soffre per i suoi figli, è vostro Fratello Gesù che è Misericordioso, Io sono Gesù e Dio Padre, vi amo, non ammonitevi, siate forti! siate forti nel pregare! siate amabili con le persone! siate felici! date felicità ai fratelli, ai fratelli che hanno bisogno che sono tutti depressi oggi, ma perché la depressione, perché?! Pregate figli, che va via la depressione e tutti i mali scompariranno, pregate Me, pregate Gesù, pregate la Santissima Vergine Immacolata, la Mamma del Rosario, la vostra Santissima Madre sempre Vergine, pregate figli che i mali vanno via, scompaiono, non vi agonizzate e mettetevi lì e i dottori…il Dottore sono Io! Sono Dio Padre, Io sono il Dottore! Io sono il Padre e il Buon Pastore e le mie pecore le curerò Io! Io sono il Medico, Io sono la medicina, Io sono tutto! Se Io voglio, vi farò grandi, se Io non voglio, vi farò piccoli, ma questo non succede, perché vi amo più di Me stesso e un Padre che chiede ai figli di fare i bravi, ecco è questo che voglio dirvi! Fatelo figli miei, siate coerenti alle Mie parole, quante volte, quante raccomandazioni vi faccio, mi ascoltate?! Dove siete?! Dove?! Riempite le chiese! Prendete i Santissimi Sacramenti! Amatevi gli uni gli altri, non fate “chi sono io e chi sei tu”, per Me siete tutti uguali. AiutateMi nelle preghiere, aiutateMi figli a percorrere questa via, fatelo per Gesù, per voi stessi, perché Dio è esistito ed esisterà sempre, nell’albo di tutta l’umanità, nel santissimo Universo e la pace sia con voi e la benedizione onnipotente, in Nome del Padre, del figlio e dello Spirito Santo, amen, pace, pace, pace…pace.

“Richiami materni della Mamma Celeste”
Cavarzere 4 Gennaio 2005

Ciao figli, figli cari, figli benedetti, figli sacrosanti al Mio Sacro Cuore e figli di Dio Padre, permettete alla vostra Mamma che vi verrà sempre incontro, in questo momento bellissimo per Me e per voi. Ecco, faccio di tutto e farò di tutto per tenervi compagnia sempre un po’ in più, ma fino a quando non lo so, perché verrà un momento che verrò una volta al mese, non vi dico quando, perché ancora non lo so Io, questo avverrà, ma il mio calore è sempre con voi, starò di più in quei momenti, piccoli momenti, ma grandi al Mio Cuore, con la speranza che tante venute in questo posto mi abbiate udito, capito e messo in atto le Mie parole. Devo crederlo figli, vero? Devo crederlo! Perché sono sempre le Mie parole molto profonde e molto sagge, chi vuole capirlo, sono benedette dalla Mia bocca su di voi, Io vi accudisco sempre dall’alto del Cielo, in ogni momento della giornata, ogni momento della vostra vita quotidiana. Ma perché non volete capirlo, perché a momenti siete voi miei figli e a momenti non lo siete più?! Tutti fastidiosi, tutti in disordine, nervosi. Figli santi, capite una buona volta, perché Io sono sempre a portata di mano, non Mi basta tante preghiere, perché se lavorate, avete i bambini, avete la casa e bisogna non trascurarla, ma dateMi poche preghiere ma dette giuste e con Amore verso la Mamma, con Amore verso la Mamma! Perché, ascoltateMi figli miei: se i vostri figli vi fanno uno sgarbo, come vi sentite? Eh? Io lo so, perché ho il Cuore trafitto da tutti i posti, per tutti i figli del mondo. Quante catastrofi figli, quante cose brutte e quante raccomandazioni, perché solo raccomandazioni, non solo qua, anche in altri posti, in tutto il mondo, in tutto il mondo, ma non Mi capite, prendete le vie, quelle scorciatoie, “arriviamo presto”, no figli! Arrivate presto e dopo tornate indietro. Prendete le vie sagge, le vie di Dio Padre, quelle che ha tracciato Lui sulla terra e sull’Universo, strette, ma andando avanti sono larghe e piene di luce, non prendete le vie larghe adesso piene di luce che è tutta alboria e si arriva in fondo con tutte spine, oscurità totale. Meditate queste parole figli, perché sono stanca da dirvelo, non stanca di voi figli, perché Io vi ho nel Cuore, ma da parlare, mettere in atto le parole Mie sacrosante con Amore gli uni gli altri, i fratelli, gli amici, i parenti, le persone che sono malate hanno bisogno, ve l’ho sempre detto, di una parola di conforto, una carezza, un sorriso, niente altro, niente altro. E voi figli tutti ingrati, quelli che portano il papà e la mamma nella casa di ricovero per stare meglio e andare a passeggio e divertirsi e andare via e farsi le ferie, questo succede, avete visto?! Ecco, sono dispiaciuta perché ci sono tante vittime innocenti, tante vittime innocenti e non è da Dio Padre che ha fatto questo, hanno scelto loro questo, no i bambini coi vecchi, non so se mi avete capito. Quante eresie ci sono in quel posto, quante ne verranno ancora e chi è che paga? L’innocente, figli miei! Ma vi devo ringraziare per una cosa: che siete stati molto saggi e coerenti alle Mie parole, per gli aiuti che date, ma adesso dovete aiutare i bambini. Unitevi figli, non facciamo una carneficina, non fatela fare un’altra carneficina, avete cuore, curateli voi, voi sapete cosa dovete fare, perché non siete stupidi qua, avete tutta l’intelligenza in testa e possibilità di fare, ma ci sono persone sagge e giuste che curano questi innocenti, figli santi. Si ricordano tutti quelli che toccheranno questi bambini, toccheranno Me e Dio Padre Gesù, se la vedranno con la giustizia divina, non è una favola figli, presto, non è una favola, è verità! Pensate anche voi, mettetevelo in testa che è verità! Perché l’Universo è Dio, tutto quello che abbiamo e vediamo, è Dio, ecco, se capite questo. A Me Dio Padre ha onorato con la Sua Santa benedizione e Io con la mia umiltà ho perseverato, adorato il Redentore e questo dovete fare voi, Io sono andata in Cielo anima e corpo, ma per voi non sarà difficile, perché nell’ora giusta, non lo sapete voi, vengo a prendervi con le Mie braccia e dormirete anche voi, è un passaggio, è un sonno, un sogno figli, pensate che state sognando e siete in una grande villa tutta piena di fiori, ecco il trapasso è questo, per chi è con Dio Padre nella luce e nella Mamma e nei suoi fratelli, perché non dovete pensare solo per voi, anche per i fratelli, gli emarginati specialmente, quelli che voi dite: “quelli sono matti, quello è scemo”. No, figli! Quello è un santo, giù che cammina sulla terra, mandato da Dio Padre per prendere tutte le eresie del mondo. Quante calunnie, quanti soprusi, adoratele quelle persone, adorate i bambini, adorate i vecchietti e adorate quelli che sono molto duri di cuore che non capiscono l’umiltà e non sanno neanche cosa vuole dire. Ma Io, la Mamma, raccomanda sempre i suoi figli prediletti e sono sempre le stesse parole…nel mare infido di questa vita è incominciato….no… voglio….l’Amore di Dio Padre Mamma….è Lui, Lui, Lui deve fare, Lui stabilisce il mondo, Lui pulirà tutto, ma con l’Amore si, con l’Amore, con l’Amore, non con l’odio, fermate gli odi, i rancori, i soprusi, formate una catena di tutti cuori infiammati d’Amore. Ecco che dovete fare, la catena dei cuori pieni di luce e il Santo Rosario e attaccatevi vicino al Rosario dalla mattina alla sera, perché ne avete di tempo, così non parlate degli uni e degli altri. Quello fa male a Mio Figlio, l’indifferenza alle persone, non a Gesù, perché ormai Gesù ha sacrificato il Suo Cuore per voi, ma quello che fate ai fratelli, lo fate a Lui, Lui, quello che fate ai vicini lo fate a Lui. Parlate bene figli, quei fiori di campo vi devono uscire dalla bocca e farne un mazzo di fiori e darlo ai fratelli e metterglielo sul cuore, perché sono Io, il vostro Gesù e l’Eterno Padre, Dio Padre, Dio dell’Universo, Dio che ha creato cielo, mare, terra, monti, tutto ha creato e voi come Lo compensate: “chi è Dio? Chi sarebbe questo Dio? E chi è Dio?”. Ricordatevi che Dio è Uno solo e se Lui vuole vi fa tacere la bocca e non parlare più. È meglio che voi figli, che non conoscete neanche la porta della chiesa, è ora di conversioni, in questo periodo convertitevi, che vi sarà dato in Cielo prossimamente, tutti! Chi è vicino alla Sacratissima Croce non verrà toccato, la Santa Croce splenderà per tutto il mondo, per tutto l’Universo e vi verrà la luce quelli che dicono: viva Cristo Redentore e viva Dio Padre e viva i fratelli, con Amore e con grande gioia, ma anche con grande dolore, sopportate figli, perché la Croce è Luce, è il Paradiso. Bambini miei vi adoro e vi amo con tutta Me stessa! Pregate, pregate sempre con Amore, con il cuore, con la mente verso il prossimo e sarete miei figli prediletti, sarete cristiani con la maiuscola. Fatelo questo, perché…perché figli, pregate figli…perché figli…non posso dirlo, mi avete capito, verranno…verranno…siate puliti con l’anima, pulitevi, pulite l’anima, fate scendere lo Spirito che è sceso in Me, quello di Dio Padre, la Luce Sacratissima di tutto l’Universo che nel buio…quella luce vi risplenderà e vi porterà in alto insieme a Me, perché vengono gli angeli, tutti gli angeli a prendervi, schiere d’angeli e vi porteranno in Paradiso. Chi non vuole questo, và nella perdizione, chi già c’è, resterà qua, farò di tutto, sono una Mamma, convertitevi figli, riempite le chiese, fate rosari, rosari, rispettate i sacerdoti, perché sono figli di Dio, sono consacrati a Mio Figlio e a Dio Padre, sono i Suoi discepoli sulla terra. Fate quello che il prete dice, non quello che il prete fa, perché se un prete è nel peccato, è Dio Padre che onorerà la sua persona, avete capito figli?! Adesso passera Gesù in mezzo a voi, vi toccherà sulla spalla destra, vi benedirà, vi dirà: “Figli, sono Gesù!”. Vi soffierà nell’orecchio, qualcuno andrà a casa e sarà guarito. Qui in mezzo c’è una signora, c’è una signora che crede poco, non sta bene, ma Dio…vai a confessarti figlia mia, vai dal tuo prete e confessati, umiliati, inginocchiati, prega che Dio ti ama. Ecco, una benedizione forte dalla Mamma e da Gesù, che è qui davanti col Cuore in mano e Io metto il Mio Mantello su tutti voi e vi benedico, in Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo e pregate per le anime sante, per tutte le anime che sono perite in quel disastro…pregate tutti i giorni…ciao figli, ciao, ciao…a presto…amatevi…amatevi figli…amatevi…


Padre Pio dice:
....quanti viaggi che faccio, faccio la spola da dove stanno quelle povere creature sotto il fango lì e ora vedremo quello che succede là. Mi capite un poco, devo parlare un po’ in italiano, va bene và! Ho detto così: che corro avanti e indietro dove è successo il disastro lì e quante anime per terra figliucci miei, pensate a queste cose. Vi avevo detto prima di Natale di non spendere i soldi, avete visto?! Padre Piuccio vi vuole bene, perché questo posto per me, ci faccio la mia dimora pure qua, avete capito o no?! Ora ve lo dico piano, piano, ma mi avete già capito, lo sapete quello che voglio dire, sono piccolo qua e pare che state a fare i preparativi, eh?! Chi ha orecchie mi intende e chi no, non importa, poi vi faccio sapere. Ora state buoni e fate i bravi, da buoni papà e mamme e da buoni figli e cercate di essere educati verso il Signore, perché padre Pio sta insieme al Signore e alla Madonnina. Se sapeste quanto pianto che fanno e come sono mortificati e tutti noi santi siamo mortificati, perché quello che sta succedendo non è da poco e tante, tante cose. Quindi, padre Pio è come un fratello per voi, cercate di essere obiettivi su tutte le situazioni del mondo, risparmiate soldi, non fate tanto lusso, vogliatevi bene, amatevi e onoratevi tra voi stessi, perché così Gesù e la Mamma, la Mammarella nostra è felice, quando vi vedono tutti contenti, quando vedono tutti contenti che si stringono la mano come figli di Dio. Eh! Qualcuno dice: “Ora ci si mette pure padre Pio!” Io lo so che voi dite così, però io ho da parlarvi. Vi amo “picciotti” tutti quanti, ho voglia di parlarvi un po’ in dialetto, perché ho una voglia matta…ora vi bacio tutti quanti, vi saluto e vi stringo in cima al cuore mio, perché siete tutti figli miei. Fate le buone azioni che vi ricorderete in Paradiso, amatevi gli uni gli altri, non arrovellatevi con niente, perché ogni famiglia sbatte i piedi per terra “non ho questo e non ho quello”. E quando io ero vivo che camminavo scalzo per le strade, eh?! Sono morto vecchio pure io, avete capito o no?! E senza mangiare e senza bere, quindi adesso ce n’è troppo! Cercate di risparmiare per l’altro mondo come dite voi, per quelle anime sante lì, ecco. Fatevi onore di coscienza verso Dio, Dio vi renderà merito in Paradiso, tutti in Paradiso vi porto, ci penso io, in questo posto le raccomandazioni sono anche le mie vicino a Dio, perché vede quello che fate, ecco. Un saluto a tutti questi “guaglioni” che hanno un cuore grande e a tutti voi che venite da lontano, fra non molto facciamo una bella festa, eh? non posso parlare più, vi saluto e vi stringo forte sul mio cuore, il padre spirituale di tutti quanti questi ragazzi vi ama. Una benedizione da padre Pio, ascoltate: da padre Pio, non San padre Pio, padre Pio, perché sono fratello vostro, in Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo e Dio vi accompagni tutto il mese, tutti i giorni della vostra vita e pace, pace figli e non scordate la preghiera, eh? Vi raccomando, eh? Ciao figli, ciao bambini, ciao….

 

 

 

   

 

Dal 6 Gennaio 2004
webmaster@cavarzeremadonnagesu.it
 
     
I LINK
E-MAIL

IL LUOGO