Sito con messaggi della Madonna Addolorata del Perdono e di Gesù
Capitello di Cavarzere

 

HOME PAGE

PREMESSA

I MESSAGGI

LE FOTO

STAMPA

LIBRI

IL SITO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Cavarzere 4 gennaio 2008

“Richiami materni della Mamma Celeste”

Ecco, sono qui, ciao figli! Ecco la vostra Mamma, lode a Dio Altissimo e pace a voi in terra a tutti gli uomini di buona volontà. Anche a chi non lo merita. Eccomi qui, sono la Vergine, l’Immacolata Concezione, ricordatevi figli che il Mio amore è grande per voi, comportatevi da figli di Dio, non calunniate le persone inermi, non bestemmiate. Convertitevi alla preghiera per la pace del mondo. Io sono molto amareggiata in questo periodo perché nessun figlio fa le opere di Dio, correte tutti come le auto; i vostri cuori sono i macchinari, non sono carne e sangue e amore come quello che vi ha dato Dio Padre. No figli Miei benedetti, sono Io che corro su una nuvola per portare a compimento il vostro io, la vostra persona, il vostro fare, ma non mi ascoltate! Bambini Miei, tesori Miei, ricordatevi che l’amore porta amore, i dispiaceri danno dispiaceri. Non calunniate i fratelli, non disprezzate, onorate, prendeteli con amore. Figli Miei, dovete essere attivi con il cervello e con il cuore perché vi ripeto Mio Figlio, Gesù Cristo, ha conquistato la vita eterna per voi con l’amore. Ha sofferto le tante sofferenze fisiche per voi, per l’amore che dava a voi. Siate limpidi, bambini, siate saggi e siate astuti come serpenti, vi prego perché satana è in agguato, tutto il mondo è pieno di satana. Non c’è altro che faccia male all’immondo, quanto il rosario! Rosari, la corona tutti i giorni nella mano destra. Se sentite qualche idiozia intorno a voi, benedetto questo rosario, benedetto chi l’ha creato e benedette tutte le persone che lo recitano. Benedetto Dio Padre, benedetta la Vergine Maria e il Suo cuore Immacolato! Voi mai crederete quanti ce ne sono in giro di figli che recitano il rosario. Ecco, i Miei figli consacrati, i capi, i sacerdoti, devono dare di più per liberare i Miei figli che vanno alla perdizione. O siete messi anche voi così figli? Ricordatevi che se siete su questa terra, ecco, il regno di Dio dovete portarlo a compimento voi, dovete far pregare, dovete consolare e benedire. Il mondo è in perdizione, figli. Io, la Mamma Celeste, la Madonna Addolorata, la Vergine Immacolata, qualunque nome mi date, sono Io la Regina dell’universo, la Mediatrice di tutti i popoli. Ecco aspettatevi da Me solo amore, ma voi dovete convertirvi, pregare e dare amore! Non lagnatevi figli perché vi sto avvisando da tanto tempo, non fate orecchie da mercante. Dio Padre è molto amareggiato perché i figli Suoi sono volubili, a momenti gli danno il cuore e dopo… Dio è la luce del mondo, accostatevi a Lui, fate opere di bene, date amore al fratello: il fratello che non può, il fratello che è ammalato, il fratello che non ha possibilità di capire. Non lasciateli da parte, non correte solo vicino alle persone che sono ricche, che sono intelligenti, che sono altolocate. Dio Padre domanda l’amore da dare ai figli inermi, dovete portarli alla conversione, dovete fare sacrifici! Siate saldi figli, siate saldi figli, con la mente, con il cuore, con lo Spirito. Chiedete lo Spirito Santo da Dio, chiedetelo a Me. Lo Spirito purifica voi e chi accostate. Nella Mia casa, ecco la Madre di Dio, nella Mia casa andateci con amore, ve lo ripeto figli Miei, con amore, non con rancori nel cuore perché non vale questo, non vale, è peccato!! I rancori nel cuore, l’odio, la gelosia….è un peccato mortale perché tu con il tuo cuore, con la tua mente, vuoi mandare alla perdizione un tuo fratello. No figli, attenzione!


Questo Natale, è nato il Mio Bambino, l’avete festeggiato con grande onore, Io vi ringrazio. Figli Miei, Io farò di voi i Miei discepoli perché arriva “il tempo” fra non molto, il tempo che aspettavamo. Se non vi mettete nella via sicura, nella via stretta che davanti ha la porta della luce, la luce del paradiso. Chiamate Dio Padre, chiamate il Padre Santo. Beneditevi gli uni e gli altri, mettete sempre sotto il cuscino una corona benedetta, due foglie di olivo e lasciateli lì: nessuno vi toccherà; pregate però! Ecco figli, Io vorrei piangere figli Miei, vi prego aiutatemi, aiutate il vostro fratello Gesù. Cantate a lui, lodatelo in tutte le vie del mondo. Lui è il Re dei Re. Per mezzo di lui è stato creato il mondo, da prima di tutti i secoli. Era scritto e si è avverata la profezia; adesso verrà ancora, prendiamolo con amore e pregate! Lasciate la televisione, lasciate i viaggi… anche oggi una catastrofe! Ecco, non voglio mettervi in subbuglio, vi dico solo: pregate figli e siate in allerta perché la preghiera vi libera da tante eresie del mondo. Adesso vi benedico figli Miei, ascoltate questo messaggio, leggetelo e rileggetelo e mettetevi queste parole nel cuore e nella testa. Vi benedico figli con grande amore, qui c’è Gesù e tutti gli angeli che vi stanno seguendo in tutte le vie del mondo. Voi che vi siete accostati a Me e avete voglia della preghiera detta con il cuore e con amore, vi benedico, vi metto tutti sotto il Mio manto dorato pieno di stelle: in nome dell’Altissimo Dio Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, sia lode a Dio e pace a tutti. Grazie figli Miei che mi avete ascoltato, avete ascoltato questa Mamma che vi ama, ciao figli, ciao figli Miei, a presto!

 

 

 

   

 

Dal 6 Gennaio 2004
webmaster@cavarzeremadonnagesu.it
 
PRECEDENTE
Scarica testo
SUCESSIVO
I LINK
E-MAIL

IL LUOGO