Sito con messaggi della Madonna Addolorata del Perdono e di Gesù
Capitello di Cavarzere

 

HOME PAGE

PREMESSA

I MESSAGGI

LE FOTO

STAMPA

LIBRI

IL SITO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Cavarzere 4 Giugno 2009

“Richiami materni della Mamma Celeste”

Ciao, figli, eccomi qua bambini, sono arrivata con il cuore in mano. Lode a Dio e pace a voi! Tante eresie nel mondo fanno credere chissà cosa; la luna in mano vi fanno credere! No figli Miei, credete al vostro cuore: voi siete i Miei figli, Io vi guiderò tutti in cielo perché Dio Padre vi ama tutti e tutto quello che dice Io lo farò! Io sono una Mamma molto premurosa. Figli Miei, siamo a un punto molto critico. Non rammaricatevi, non seguite le persone che vogliono portarvi alla deriva perché Io la Mamma, Gesù e la Santissima Trinità vi proteggiamo. Siete qui per fare le opere, il disegno di Dio da portare avanti. Non siate malinconici, figli. In tutti i posti succede come qua; dovete rallegrarvi perché è una cosa vera e santa: non fate lamenti, non dite se sapevo! se sapevo! Ecco, figli Miei, pregate intensamente perché nel cuore di ognuno di voi c’è Dio, non c’è il demonio! C’è Dio e Io guiderò questo gregge fino al paradiso. Io porterò tutti nel paradiso con Me, piano piano, con calma, con tenerezza, con gioia nel cuore e con tutto l’amore. Siate umili nel parlare, forti nel capire. Avete la sapienza che vi ha dato Dio Padre: ne avete tanta, sfruttatela! Figli prediletti, dal Mio cuore siete nati tutti quanti; quanta gioia! Io vi ho nel cuore sempre! Pregate per i sacerdoti e per le suore: ce ne sono pochi. Ecco: da oggi in poi digiunate due volte la settimana (chi può!) è un fioretto in tutto il mese di giugno per il cuore sacratissimo di Gesù, Mio Figlio, vostro Fratello, vostro grande Amico. Pane e acqua, ecco una vera manifestazione di fede; pane e acqua, tutto il mese di giugno. Alle famiglie ci penseremo, basta che voi siate nel Mio cuore: papà, mamma, figli, tutti. Pregate figli per i giovani e le giovani messi allo sbando; questa è una spina forte per Me e per Gesù perché non vogliono prendere la via della santità. Figli Miei, voi siete nati dalle Mie viscere, dalle viscere di Dio Padre e dalla Mamma Celeste. Basta solo che mi chiamate:
“ Mamma, aiutami!” Io corro vicino al vostro cuore, vengo vicino al letto, vi faccio dormire tranquilli. Non siate pesanti nel parlare con gli altri, parlate con dolcezza, bambini Miei! Con la dolcezza e l’amore si combattono gli immondi, avete capito? Perché con la dolcezza e l’amore del cuore scappano via. Il bene e il male sono da sempre e noi dobbiamo essere sempre superiori al male. Adesso il male sta avanzando di più del bene. Bambini Miei non preoccupatevi, non vergognatevi di pregare in mezzo alla strada, tranquillizzatevi perché fra non molto vedranno cose sorprendenti anche tutti quelli che ci mettono le difficoltà. Qui c’è il disegno di Dio Padre; siate forti nel parlare e nel dire e nel nominare il nome di Dio ovunque siate. Gridate il nome di Dio, gridate:
“Evviva, Dio, alleluia a Dio!” perché Lui ha creato il cielo, la terra, i mari, i monti, tutto! Lui è il padrone dell’universo, non sono i ricchi i padroni dell’universo! I veri ricchi sono i santi! Tutte le preghiere che fanno questi ragazzi, queste persone che amano Me e Dio, santificheranno anche voi. Pensate a queste parole perché la pace viene dal cuore; il vostro cuore non è degno della Mia persona e di Dio Padre, il vostro cuore non è degno del cielo. E non crediate di essere i più forti voi che avete il denaro, no figli! Sono i Miei figli poveretti, qui, sono loro, quelli che hanno l’amore dentro il cuore, hanno la luce e il cuore puro. Pregate intensamente, anche poche preghiere ma dette con il cuore. La famiglia è preghiera, il lavoro è preghiera. Chi ha più tempo preghi anche per chi non può. Io vi santificherò e vi porterò in paradiso tutti. Siete Miei figli, però, vi raccomando, non siate pigri ad andare a trovare Dio Padre nella Sua casa, nella Mia casa, nella santa casa di Dio, ornata di tutti gli angeli e i santi.

Quando siete in chiesa pregate senza pensare ad altre cose. Siete in chiesa nella Mia casa, lasciate tutto fuori, tutte le eresie che vi passano per il cervello e se l’immondo vi parla nell’orecchio dite:
“Padre Mio aiutami!” Prendete il corpo di Mio Figlio, anche tutti i giorni, con tutto il cuore perché vi aspetta con amore. Ecco, la fede profonda: bevete il sangue di Mio Figlio, mangiate la carne di Mio Figlio, onoratelo. Si, voi siete gli apostoli di Mio Figlio. Qui c’è la pace, il perdono e la preghiera; questo è il disegno di questo posto. Pregate per gli ammalati, pregate per quelli che non credono, per quelli che vi torturano, siate sempre umili, sempre con il sorriso in bocca e nel cuore. Io vi cullerò, vi consolerò. Io sono la Mamma, la Regina dell’universo e vi porterò nella pace di Dio. Adesso stendo il Mio mantello su tutti voi, chiedete quello che volete. Chiedete figli Miei ma con l’amore dentro il cuore, lasciate tutte le eresie. Ecco c’è anche Mio Figlio qui in mezzo che vi sta dicendo:
“bambini miei, aiutatevi che vi aiuterò!”. Io, la Mamma, sono qui e vi benedico. Tutta la corte celeste, la Trinità: in nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Siate benedetti per l’eternità. Pace nelle famiglie e a tutte le persone che vi guidano, anche a quelli che vi odiano. Benedite chi vi “tortura”, benedite chi vi maledice. Questa è la santità e così si va nella luce di Dio Padre. In alto, amen. Ciao bambini Miei a presto, ciao! Pregate con il cuore, intensamente! Ciao figli, ciao! Ciao!
Mamma di tutte le tribù, tu sei la santa, tu sei nata per amarci e per darci gioia, per darci l’amore, la pace e l’umiltà. Noi ti diamo solo spine. Ricorda Mamma santa che i cuori nostri ti appartengono, santificali sempre di più; santifica anche i cuori di chi non ti crede. C’è tanta gente che non crede in Te! Come possono? Tu sei la Vergine, Tu sei la Mamma di tutti i popoli, sei l’Immacolata, sei l’Addolorata. Te li abbiamo causati noi i dolori. E tu ci consoli lo stesso! Mamma santa perdonaci, amaci lo stesso! Lo so che lo fai, anche tutti quelli che hanno messo in croce Gesù e ancora lo mettono in croce. Siamo tutti noi. Mammina cara, dolcezza nostra, quanta gioia ci dai solo dicendo:“Mamma Maria, viva Maria!” Mamma ti amo, grazie Gesù. Amen!

 

 

 

   

 

Dal 6 Gennaio 2004
webmaster@cavarzeremadonnagesu.it
 
PRECEDENTE

Scarica testo

PDF

SUCCESSIVO
I LINK
E-MAIL

IL LUOGO