Sito con messaggi della Madonna Addolorata del Perdono e di Gesù
Capitello di Cavarzere

 

HOME PAGE

PREMESSA

I MESSAGGI

LE FOTO

STAMPA

LIBRI

IL SITO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Cavarzere 4 Gennaio 2010

“Richiami materni della Mamma Celeste”

Ecco, ciao figli, ben trovati figli Miei! Ecco la vostra Mamma puntualissima per abbracciare tutti i Suoi figli, qui e in altri posti. Lode a Dio e pace a voi, serenità e umiltà di cuore per voi. Figli Miei prediletti al Mio cuore e a Dio Padre, vi prego per questo Bambino che ho qui davanti, il Pargoletto, il Cristo, il Salvatore. Siate umili di cuore, mettete la mente a Dio perché Dio vi aiuterà in tutte le tragedie. Non vogliate fare voi da soli. La disperazione è di satana, figli. Egli è in giro e contrasta tutte le apparizioni. Svegliatevi con il cuore puro, figli, non vi fate prendere dalle idiozie e dalle parole dell’immondo che vi mette in bocca, sulla mente e vi fa parlare male; non disperate figli, la disperazione non è per voi che pregate figli. Si addice a quelli che non pregano. Saranno perdonati perché sono peccatori e non credono, ma voi che pregate, non lasciate il cuore di Dio per fare occhio per occhio e dente per dente! Figli Miei, qualunque cosa sia: nelle famiglie, nelle chiese, in tutti i posti che ci sono persone consacrate al Mio cuore, dovete essere consacrati proprio con l’amore di Dio, con il Mio amore. Il Mio amore deve essere il vostro amore. Siate silenziosi, tenete le cose per conto vostro perché ognuno che nasce su questa terra ha il suo “destino” scritto. Non dovete prendervela con nessuno, né con Dio Padre né con Me la Mamma. La disperazione fa parte del demonio, figli, siate umili, perseveranti, pieni di dolcezza anche se nel cuore avete dispiaceri. I dispiaceri offriteli all’Eterno Padre. L’Eterno Padre vi guarda e dice:
“Figlio Mio, non disperare perché Io ti aiuterò, ti ho messo alla prova, sei stato attivo nei Miei riguardi e Io ti aiuterò nel cuore e nella mente; nella società, nella famiglia e in tutti i posti!”.
Guardate il Pargoletto che ho davanti, Io sapevo quello che doveva capitare a questo Mio Bambino. Che dolcezza, guardate! Eppure l’ho seguito, ho pianto in Me e dicevo: “Dio, Dio, Dio” perché sapevo che il Suo amore era nel Suo Figlio Gesù e nel Mio cuore. Io l’ho seguito con dispiacere, con amore e con gioia; lo seguivo passo, passo. Sì, ogni momento ci sono ragazzi allo sbando, i nostri figli, la gioventù. Questo periodo qui, non potete capire figli Miei quante mamme con dispiaceri, quanti genitori sono dilaniati nel loro cuore. Vi prego, figli, non vi allontanate da Dio, un giorno sarete ripagati da Me e dall’Eterno Padre, da Gesù. Vi ringrazio di cuore per il grande amore che avete per Me, voi qui presenti e anche quelli che non sono presenti; siate attivi, Dio vi ha dato la sapienza. Dite:
“Signore Dio, sai le mie pene e quelle di tutto il mondo intero; aiutami se puoi!”.
Ecco, Gesù viene e vi prende nelle braccia e vi santifica. Sono una Mamma attiva e amo intensamente voi figli; prego tanto per voi perché so che ogni famiglia, che tutte le famiglie sono in difficoltà in questo frangente. Vi dirò anche un’altra cosa: fissate gli occhi a Dio e abbiate fiducia, una fiducia meravigliosa in Dio! Non dovete buttare le vostre gioie o dispiaceri in faccia agli altri fratelli e sorelle perché in tutto l’universo ci sono tragedie più profonde, figli. Io vi amo e non vi abbandonerò, verrà tutto messo in pace, vedrete figli Miei, se siete innamorati di Dio e di questo Fanciullo. Il Re dei Re, eccolo qua: piccolo, povero. Quante gioie ho avute e quante difficoltà figli Miei e quanti dispiaceri! Capitelo che talvolta voi non potete fare niente per i vostri figli. E’ Dio che fa, è Dio che aggiusta; ricordatevelo! Ricordatevi che forse gli altri fratelli stanno male più di voi. Se volete la famiglia unita, se volete la famiglia santa, chiedete a Dio la benedizione e sposatevi con amore, unitevi veramente come Dio vuole. Con amore santificato da Dio. Ho partorito nella verginità; sono stata madre e vergine. La verginità è sacra a Dio come la maternità. Chi ha orecchie mi intende, intende le mie parole. Tra amici e parenti, non mettetevi a fare occhio per occhio e dente per dente; santificatevi gli uni e gli altri, beneditevi gli uni e gli altri come dice Gesù. Quando arriva che amate Dio e Gesù, il mondo si aggiusterà! Vedrete figli Miei!


Mamma, Mamma, Mamma, aprila! Ecco! che bello Mamma!!!!
Hai visto figlia? Ti ho portata nelle braccia di Dio Padre, serena figlia Mia! Anche questi figli che sono qua, siate tutti sereni figli Miei: Dio vi ama, ama tutti i Suoi figli, poveri, ricchi, peccatori, bianchi, neri, ama tutti! Adesso hai visto figlia Mia come ti ha stretto Dio? Così stringe tutti voi. Siete tutti fratelli di Gesù, suoi amici, amatelo! Amate Mio Figlio che è vivo nel Santissimo Sacramento, prendete sempre il suo corpo dicendo:
“Signore Dio, Gesù, scendi nel mio corpo che è malato; fammi buono, umile, dolce pieno d’amore e dammi la povertà!”. Tranquilli perché Gesù sa, l’Eterno Padre sa cosa ci vuole per una famiglia santa e onesta. Comportatevi da figli di Dio, non parlate male di nessuno perché giudicherà il Signore Dio, l’Eterno Padre. Il Pargoletto sta nelle Mie braccia: Figlio Mio, Figlio Mio, ti prego, dolcezza Mia, benedici questo mondo infame, portalo a salvezza come il tuo cuore desidera. Così fragile, piccolo e dolce, eppure Salvatore. Anche voi siete bambini come il Mio Bambino qui davanti, Io sto passando, Io e Mio Figlio in mezzo a voi, vi metto la mano sul cuore di tutti. Tranquilli che non vi ammalate perché coloro che fanno le opere di Dio sono tutti santificati su questa terra. Vi do una benedizione forte che passerà sette mura e nessuno vi toccherà perché siete Miei figli. Dite solo:
“Mamma, Gesù, aiutatemi in tutte le cose!!” Ecco, sto passando figli, che gioia mi state dando! Sento i cuori vostri nel Mio cuore! Grazie figli Miei, Dio vi benedica, vi dia serenità, pace, amore e luce: in nome di Dio Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Siate benedetti per l’eternità. Per la porta del paradiso vi farò entrare, tranquilli figli, tranquilli, vi amo! Pregate sempre. Con la preghiera che fate Dio è in voi. Non rompete la catena della preghiera. Siate limpidi con la preghiera, pregate con dolcezza davanti alla Mia Immagine, non pensate ad altre cose perché c’è Dio che ripaga di tutto. Figli vi saluto, a presto con amore, grazie di tutto quello che il cuore vi dice verso Dio. Benedetti, ciao figli. Lodate Dio, lodate l’Eterno Padre e benedite, benedite il mondo intero, Miei figli prediletti. Ciao, preghiera, il rosario! Il rosario, ciao, ciao!

 

 

 

   

 

Dal 6 Gennaio 2004
webmaster@cavarzeremadonnagesu.it
 
PRECEDENTE

Testo

PDF

SUCCESSIVO
I LINK
E-MAIL

IL LUOGO