Sito con messaggi della Madonna Addolorata del Perdono e di Gesù
Capitello di Cavarzere

 

HOME PAGE

PREMESSA

I MESSAGGI

LE FOTO

STAMPA

LIBRI

IL SITO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Cavarzere 28 Dicembre 2010

Pace a voi! Ecco Gesù, il Gesù della Misericordia perché è grande per voi la Misericordia! Lode a Dio e pace a tutti gli uomini di buona volontà! Sono piccolo nel Natale, ma come vorrei la grandezza del vostro cuore! Oggi è una giornata speciale ma non per i bimbi. Quanto dolore c’è nel mio cuore! Quante mamme stanno piangendo per la strage degli innocenti! Erode il grande! No non siete grandi voi; è grande il Piccolo che è nella culla. Io sono povero, ma grande è il cuore per tutta l’umanità. Dio, mio Padre e vostro mi ha messo su questa terra per portarvi alla vita eterna. In questo momento voi siete in paradiso con me perché avete freddo qui. Io sono nel cielo, nella città celeste. Sono il Dio della pace, sono piccolo; mia Mamma la vedete, quanta sofferenza ha!! Non solo per me perché questo è scritto nelle scritture, figli, ma per voi, per i bambini che vengono trucidati su questa terra. In questo periodo tanti bambini stanno morendo. Io non avevo panni, mi hanno messo in una stalla, sì, ma quei bambini che in questo momento stanno morendo per la mancanza di tutto, di pasti, acqua, medicine. Occorrono tante persone che facciano servizi, occorrono volontari! Sono vivo qui davanti, ascoltatemi! Fatelo per il Pargoletto che adesso voi state adorando, e per gli innocenti che tanti anni fa sono stati trucidati per la salvezza di questo mondo. Bisogna sfamarli questi bambini! Prendete, raccogliete e poi non arriva dove deve arrivare! Quanto ho pianto! Perché non vi fermate? Perché tutto questo frastuono su questa terra? Questa terra bruciata! Dio vi ha dato onore, gioia e tanto amore, misericordia, tutto, ma cosa state facendo voi? Avete portato il mondo nella spazzatura! Vedo le sofferenze che patite; con qualunque temperatura siete qui. Vi amo come Papà, Figlio e fratello. Che gioia nel cielo, nella mia città; quale gioia quaggiù? Nessuna! Non volete aiutare le persone che chiedono perché dovete fare…… ubbidienza sì! Bisogna fare ubbidienza a Dio. Avere fede e fiducia e dall’alto viene tutto: l’obbedienza del cuore. Noi scrutiamo il cuore delle persone, siamo dentro di voi se ci aprite i cuori e sappiano tutto, vediamo e tutto è scritto nel cielo. Io sono il Re dei re anche se mi sono fatto piccolo. Sono il Re, perché tanta confusione su di me? Perché vogliono trucidarmi in tanti bambini innocenti? Io sono morto lo stesso in croce; su quella croce che voi dovete abbracciare! La chiesa ve la siete dimenticata! Tutto è dimenticato! I sapienti del mondo bisticciano e la gente muore di fame! Questo non è giusto! Il Padre Eterno vi ha creato e Io sono sceso su questa terra! Io farò quello che è deciso! Pensate all’arca di Noè, non dico altro! Mettetevi in ordine, figli, divulgate queste parole che dice questa figlia, sono Io che le dico! Pregate come state facendo, preghiere dette veramente con il cuore! In chiesa, prendete il corpo mio! Finiranno anche i messaggi, direte: ”aveva ragione Gesù!” Sì, il Padre ha sempre ragione perché il Padre dà la via retta ai figli. Il Padre dà la via giusta: la sapienza, l’umiltà e la gioia di vivere, la pace del cuore. La purezza e la grande fiducia in Dio sono cose che non finiscono mai! Umiliatevi figli e sarete grandi nei cieli! Non vi tormentate con le sofferenze, dite:” Signore Gesù, io sono tuo, figlio e fratello, fa di me quello che vuoi!” Amate i bambini, amate i giovani, pregate per i giovani che sono alla deriva! Oh povera umanità su questa terra! Solo da mangiare, ubriacarsi, divertirsi, non c’è più pudore e rispetto verso Dio e verso la Mamma. Rispettate e le catastrofi si fermeranno. Amatevi gli uni e gli altri, non odiate, non fatevi dispetto gli uni e gli altri; la purezza del cuore e l’amore di Dio che entra nelle famiglie. Tante famiglie rovinate! Figli miei, rispettate il matrimonio! Rispettate la famiglia! Mamme, papà, fratelli miei, sorelle mie, non fate separazioni, quello è il demonio e voi dovete combatterlo con la preghiera. Non mormorate, non parlate male del fratello, ammonitelo con gentilezza e amore e vedrete che tutto si compirà a lieto fine. Dal cielo, dal santo paradiso, dal Padre Celeste sono sceso sulla terra, Io Gesù, e vi ho dato la vita eterna. Amatevi, Io vi aiuterò, promesso! Io vi aiuterò perché siete carne della mia carne, ma voi dovete vivere da figli di Dio, da cristiani, i cristi come me! Ascoltate la mia parola nel vangelo e mettete in pratica quella parola. Se non la capite chi è più sapiente la spieghi ai fratelli oppure andate dal sacerdote e fatevi spiegare le parole che sono nel vangelo perché sono scritte con il mio sangue. Adesso vi benedico. La mia Mamma accarezza il Bambino con grande amore. Sto camminando e la mia Mamma è in mezzo a voi. Portate la pace a tutto il mondo con la preghiera profonda! Tu affidati a Dio, a me e alla mia Mamma. Vi benedico: in nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. La pace sia con voi e scenda in voi la Misericordia profonda e lo Spirito di sapienza. Il paradiso e la città celeste sono in festeggiamenti: santi, angeli, arcangeli con il Bambino in braccio che cullano …(canticchiava la ninna nanna).
Pace per l’eternità, Piccolo mio, non abbandonare la tua Mamma, vieni da me. Sono qui, ti perderò un giorno, ti perderò, ma sarai Re! Questo è stato detto dall’angelo Gabriele a Me e a Giuseppe, il mio amatissimo Sposo. Tu avrai la croce per la salvezza eterna, ma tu sei Santo Figlio del Padre per l’eternità. Benedici tutte queste persone, Figlio mio! Amen!

 

 

 

   

 

Dal 6 Gennaio 2004
webmaster@cavarzeremadonnagesu.it
 
PRECEDENTE

Scarica

PDF

SUCCESSIVO
I LINK
E-MAIL

IL LUOGO