Sito con messaggi della Madonna Addolorata del Perdono e di Gesù
Capitello di Cavarzere

 

HOME PAGE

PREMESSA

I MESSAGGI

LE FOTO

STAMPA

LIBRI

IL SITO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Cavarzere 4 Maggio 2011


“Richiami materni della Mamma Celeste”

Ciao figli miei, prediletti al mio cuore! Lode a Dio e pace a voi nell’umiltà e nell’amore del Salvatore, il mio dolce Gesù. Figli miei, sono ancora qui con voi, lo vedete? Mi sentite? Sentite la mia gioia nel vostro cuore? Ve la dono adesso perché qualcuno in mezzo a voi è molto depresso. Forza figlio mio, non rattristare la tua anima perché tutto verrà come tu desideri, i tempi vostri non sono come quelli del cielo. Ricordatevi che su questa terra neppure un minuto è vostro. La mattina sbocciano i fiori e la sera, con il sole che se ne va, periranno. Lo capite? Massima perseveranza, umiltà e perdono! Questo posto è per il perdono, la pace e la guarigione, se siete umili di cuore e perseveranti nella gioia e nella grazia dell’Eterno Padre. Solo Lui e nessun altro sarà la felicità nella città celeste, con la gioia dell’anima perché risuscitate alla vita eterna in Gesù Cristo. Voi siete cristiani; il culto vostro è il cristianesimo; deve essere perfetto, non solo con la bocca ma con il cuore e con i fatti. Amatevi figli e convertitevi perché il Padre Celeste è tanto buono. Lui aspetta fino all’ultimo momento ma voi dovete essere attivi con il vostro cuore per il perdono. Chi muore e non vuole la vita eterna, morirà! Io sono una Mamma, non sto giudicando, figli miei. I figli ti fanno stare male, Io so tutto figli! Vedo anche se voi non potete vedermi. Pochi credono perché tutti vorrebbero vedere. Vorrebbero miracoli; ma il miracolo è la fede; quando il cuore vostro ama, allora arrivano i miracoli. Trovate riposo in Dio; il volto del Signore Gesù è il volto di Dio Padre. Gli anni passano e i giorni si accorciano per voi. Voi siate come vi ho detto: nell’umiltà, perseveranza, carità e amore. L’odio si combatte con l’amore; le famiglie si uniranno se fate questo, chiedendo sempre a Dio Padre il dono dell’amore Queste parole sono dette nella scrittura; non sbaglia la scrittura che è stata scritta con il sangue del mio dolce Figlio, il Salvatore.  Figli, vorrei che fossero in qualunque posto tutti così: con preghiera profonda, amore in profondità e pace. Io guiderò all’Altissimo voi che pregate e anche i figli che non sanno pregare. Non hanno mai preso un rosario in mano, sono nati, cresciuti, si sono sposati. Vi dico una cosa: queste persone, all’ultimo momento, si convertiranno e saranno santi, figli miei, anche con le vostre preghiere! Convertitevi, figli, credete al vangelo, credete nella parola che il sacerdote vi trasmette. I sacerdoti sono i fratelli del vostro Fratello Gesù. Gesù li vuole a guidarvi su questa terra. Io sono la Mamma vostra, la Mamma di tutto il popolo di Dio; si, Dio mi ha dato lo scettro in mano per guidare il Suo popolo a Lui. Io questo faccio: avanti e indietro per portare la Sua parola!  Figli, quanti disastri ancora verranno! Non abbiate paura perché ricordatevi, bambini miei, che la preghiera sposta le montagne. Preghiera fatta con la fede! Siate sempre dolci con le persone, visitate gli ammalati negli ospedali, pregate per i giovani perché sono molto disorientati. Figli miei, credete figli alle mie parole!!! Cosa vi devo dire Io di più? Questo cuore è trafitto da sette spade, non solo per il mio dolce Gesù ma anche per tutti i giovani e per tutti i bambini che muoiono. Anche i genitori non sanno che cos’è l’amore di Dio, li dovete aiutare con la preghiera. Vi avevo chiesto di prendere per tre mesi il corpo di mio figlio per le persone trucidate; non tutti lo fanno! Vi ho pregato come una mamma chiede al figlio: “figlio mio sta attento che sono dispiaciuta, non andare qua e non andare la”. Mi ascoltate figli? Dio Padre ha promesso al mio cuore, se vi comportate bene, che i miracoli avvengono! C’è gioia in cielo perché è stato beatificato il mio dolce figlio che ha messo il mondo sotto sopra; ha aperto le porte a tutti, anche ai non credenti, diventati i figli prediletti da Dio. La preghiera è la prima cosa per voi; nelle famiglie, figli miei, recitate sempre il rosario insieme allo sposo, alla sposa, ai figli. Ricordatevi che la preghiera è una grande medicina, si guarisce, sono miracoli in corso, tanti miracoli figli! Vorrei capire perché voi, nel cuore, adesso capite e domani quasi dimenticate! La goccia su una pietra fa il buco; avete capito cosa voglio dire? Annullatevi. Quando pregate, quella mezzora, dieci minuti, fate silenzio in voi e attorno a voi perché tutto è preghiera: sofferenze, lavoro, la famiglia. Le preghiere portano in alto con me. Quelli che sono in alto, vi stanno salutando, si prendono cura di voi per le preghiere che innalzate per il regno di Dio. Amo tutti i miei figli, siete cari al mio cuore, armatevi di grande gioia e luce. Grazie della fiaccolata, la desidero con tanta gioia; camminate per il paese pregando perché siamo agli sgoccioli figli! Non importa se vi deridono o vi calunniano; gli angeli vi accompagnano. L’Eterno Padre vi segue e tutti i santi che sono nel cielo perché siete cari a loro. Adesso Io passo in mezzo a voi. Benedetti figli del mio cuore, vi benedico, qui c’è il mio dolce Gesù, c’è Padre Pio e tutti i santi. In nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, siate benedetti dall’eternità. Grazie, figli miei, che mi avete ascoltato. Con dolcezza vi abbraccio. Pregate figli e prendete il Corpo di Gesù. Pregate, anime benedette!!!

 

 

 

   

 

Dal 6 Gennaio 2004
webmaster@cavarzeremadonnagesu.it
 
PRECEDENTE

Scarica

PDF

SUCCESSIVO
I LINK
E-MAIL

IL LUOGO