Sito con messaggi della Madonna Addolorata del Perdono e di Gesù
Capitello di Cavarzere

 

HOME PAGE

PREMESSA

I MESSAGGI

LE FOTO

STAMPA

LIBRI

IL SITO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

      Cavarzere 4 Agosto 2011

                          Richiami materni della Mamma Celeste
                                

Ciao, figli miei benedetti, lodiamo Dio; pace a voi! Eccomi, sono qui insieme a voi con tanto amore! Questa sera c’è grande gioia per me, tutti mi amate in questo posto! Voi siete quelli che portate la bandiera più in alto di tutti; felicità e gioia! Anche il paradiso mi festeggia e festeggia anche voi. Quanta gioia e tenerezza figli miei. Per un momento voglio dimenticare tutti i dispiaceri del mondo, ma Io vi farò compagnia. Benedirò, figli miei, con tutto il mio amore i vostri cuori, quelli che siete qui e anche quelli che non ci sono perché tutti i figli di questo mondo sono miei e di Gesù.  Ricordatevi figli che il Padre e il Figlio sono pieni di amore, Uno per l’Altro e l’Altro per Uno. Sono immensamente pieni di misericordia per l’umanità. Voi ascoltate il mio Figlio, pregatelo, non dimenticatelo! Preghiere quante ne potete figli, egli porterà i suoi fratelli in paradiso. Non voglio mettervi paura, bambini miei, voglio solo dirvi che Io vi aiuterò, proteggerò i miei figli. Dio vi ama e vi protegge e la mano del Signore è forte. Io cerco sempre la tenerezza da Lui per voi. Perché non tutti fanno il suo volere? Pochi siete figli! L’umanità è in perdizione. Voi comportatevi con la saggezza che vi ha dato l’Eterno Padre e Gesù, mio Figlio. Io sono la Sposa e la Mamma; ricordatevi, Io faccio tutto quello che dice Dio Padre. A volte Io “lo fermo” perché tante catastrofi verrebbero, ma non per distruggere i buoni ma per portare via il demonio dalla terra. Figli miei, aiutate l’umanità in perdizione, non con i soldi, con la preghiera e l’amore tutto si compirà… Figli miei, qui c’è il paradiso, qui sopra: i santi, gli angeli, gli arcangeli, San Michele, San Gabriele, San Raffaele, i vostri angeli custodi sono tutti qui. Beato chi può guardare, beato chi vede. Noi sappiamo e facciamo quello che dice il Giudice, l’Eterno Padre.  Egli aspetta. Se vedeste! C’è una grande tavola tutta imbandita di preghiere, gemme preziose, oro! Ogni preghiera che fate, tutte le preghiere che fate, salendo su, le date a me. Vi ringrazio perché Noi sappiamo a chi portarle, state salvando tante anime, anime disperse che ancora non sono morte figli! Sono anime disperse su questa terra, anime che hanno solo la perdizione nel cuore: vanità, solo questo. Le preghiere che salgono su, sono tutte gemme su quella tavola, gemme preziose se salgono a Dio. Dio le vede e si compiace con voi. Io sono lì, la Regina di tutto il popolo quaggiù e la Regina di tutti gli angeli, arcangeli, di tutti i santi, lassù. Se vedeste, figli miei, che onore ho, che onoranze! Chi ama me, credete figli, chi ama il prossimo come se stesso, è già santo su questa terra. Mettetevi in preghiera, i momenti che siete disponibili perché lo so che avete da lavorare, la famiglia, tutto... Non mettetevi davanti alla televisione, quante cose che fa vedere, non dovreste vederle voi perché siete santi sulla terra. Bisogna adeguare alla santità la propria vita spirituale. Mettetevi con il cuore in Dio perché  bisogna unire le famiglie come una volta perché, credetemi figli, questa è raccomandazione di una Madre, vi pentirete amaramente! Dio è amore, non vi lascia così, ma la paura è forte figli perché deve esserci un freno! Quando andate in auto e vedete una cosa davanti oppure un pericolo, frenate! Ecco cosa fa Dio, ve lo dico come voi parlate, per farmi capire. Io dico che Dio è qua, gli angeli, tutti i santi, San Francesco è qua adesso, Padre Pio e il Papa Wojtila. Lui vi ama perché avete in onore la preghiera alla Vergine, a me, l’Addolorata del Perdono. Io porto la preghiera a chi serve. Quanta tenerezza, figli miei, vedrete nel futuro cosa verrà! Voi tranquilli tutti quelli che pregate, portiamo anime a Dio, non facciamo perdere i fratelli verso lo scivolo della perdizione nella melma dove strideranno i denti. Oh figli santi, riempite le chiese, la mia casa, la casa di Dio, non ascoltate la messa davanti al televisore, se potete andate a messa! Solo i malati che non possono camminare e che non hanno accompagnatori, allora quelli partecipano in modo profondo e vero alla messa in televisione. Chiedete di avere un figlio? Dio ve li dà i figli, ma crescete la famiglia santa, non fate che i figli si sentano organi. Papà e mamma si nutrano con i sacramenti di Dio. Questo lo ripeterò sempre finché farò i messaggi: unitevi figli, voi che vivete insieme, perché questo è bello agli occhi di Dio. Accostatevi ai sacramenti, prendete il corpo del mio Gesù che è carne e sangue e acqua e misericordia. Vi proteggerà, vi darà tanto amore, tanta gioia. Non trascurate la chiesa, il corpo del mio dolce Gesù, non mortificate il battesimo che vi ha dato Dio, non annullate i sacramenti perché è peccato mortale. Oh figli miei, dite: “se sapevo! Se ascoltavo! Se sapevo, ascoltavo!” Ecco figli ho il cuore spaccato adesso, Io la Mamma, la dolce Vergine Maria, quanto vi amo figli! Non  vi lascerò! Non preoccupatevi voi figli! Amate i sacerdoti, amate le persone anziane, correggete i giovani, non li mandate allo sbando. Il fatto della famiglia disunita causa tanti guai: i figli che si ammazzano, perdizione in giro… Figli miei adorati, credete al vangelo, sono opere sante quelle e scritte con il sangue del mio dolce Gesù sulla croce; è morto per voi e vi ha portato la vita eterna. Ma per portarvi la vita eterna deve venire … Non mortificate la vostra vita con la perdizione umana. Papà e mamme insieme, crescete i vostri figli, le creature sono angeli del Signore e sono anche miei figli; Io sono la Mamma di tutti, di tutto il popolo di Dio; quelli che mi vogliono, Io sono insieme a voi! Quelli che non mi vogliono, vi proteggerò lo stesso! Quando siete in difficoltà, dite: “Mamma aiutami, ho i miei figli che non

 

credono!”, voi non vi allarmate, dite solo. “ Mamma, Gesù, metto nelle tue mani e in quelle di Dio la mia famiglia, falla santa come la tua!” Dovete divertirvi  ma con garbo e amore; Dio ha creato l’uomo e la donna: un corpo solo, l’avete capito? E i figli si fanno un corpo solo uniti per l’eternità! Adesso sto passando, sono l’Addolorata, grazie dei preparativi e di tutti questi fiori, sono tutte gemme del cielo, nel paradiso per voi che li mandate all’Eterno Padre. Dovete dire: “Signore Gesù, aiutami!” Passiamo in mezzo a tutta la gente che c’è qua. Vi benedico, tutti benediciamo con la mano sulla fronte e una sui vostri cuori: in none del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, siate benedetti per l’eternità. Pregate per il Santo Padre e per tutti i sacerdoti. Ciao figli miei, vi amo figli! Preghiera e conversione con la preghiera, ciao!
 

   

 

Dal 6 Gennaio 2004
webmaster@cavarzeremadonnagesu.it
 
PRECEDENTE

Scarica

PDF

SUCCESSIVO
I LINK
E-MAIL

IL LUOGO